Business Plan

Il BP è un documento di presentazione di una nuova impresa o di un nuovo progetto, in cui si dichiarano la strategia competitiva nel contesto di mercato, le azioni necessarie e i risultati attesi. L’orizzonte temporale è solitamente il medio periodo, quindi 3/5 anni.

Un BP è un documento complesso da strutturare. E’ prima di tutto usato per la comunicazione strategica aziendale, ma tra i suoi molteplici utilizzi c’è anche quello di verificare in modo analitico e strutturato se la nuova idea di affari sia realmente sostenibile.

Il BP ha quindi una duplice funzionalità rispetto all’azienda:

  • Funzionalità interna: stimola riflessioni sul contesto competitivo, affina la strategia aziendale, coinvolge il Management nel progetto
  • Funzionalità esterna: aumenta il tasso di adesione al progetto di impresa

Il BP deve essere redatto in modo chiaro e realistico. Deve essere coerente, convincente ed esaustivo. Le competenze necessarie per costruirlo sono molteplici: Strategica, Finanziaria, Organizzativa, Commerciale, Fiscale. Il BP solitamente si svolge in due fasi:

  1. Definizione delle ipotesi e disegno complessivo del progetto (Visione Aziendale)
  2. Verifica di coerenza strategica (Formula Imprenditoriale)

Le due fasi sono complementari e successive. Dal loro coordinamento dipende la buona riuscita del BP.

Le due fasi di redazione del Business Plan

Componenti del Business Plan

Il BP si può dividere in 10 sezioni principali:

  1. Sintesi del progetto imprenditoriale
    • In questa sezione si trovano la descrizione del progetto di business, i motivi principali che sostengono l’opportunità e i ritorni attesi. I ritorni sono quantificati e collocati nel tempo.
  2. Analisi del segmento di mercato
    • Valutazione del segmento di mercato obiettivo del progetto con le sue caratteristiche e i Fattori Critici di Successo. Descrizione dei bisogni dei potenziali clienti, dimensione del mercato e trend di sviluppo. L’analisi deve essere supportata da dati coerenti.
  3. Analisi della concorrenza
    • Chi sono i concorrenti e che strategie usano per competere? Questa sezione descrive l’ecosistema esistente nel mercato che si vuole servire, insieme alle barriere in ingresso e uscita, alla concorrenza effettiva e potenziale e alle caratteristiche della tecnologia dominante e alle relative implicazioni sulle catene di fornitura.
  4. Descrizione del proprio sistema di offerta
    • Definizione del prodotto/servizio offerto e delle sue caratteristiche distintive. Valutazione tempi e costi di realizzazione. Specifiche del valore proposto al cliente e scelte di marketing mix.
  5. Descrizione della struttura dedicata
    • Definizione della società o gruppo che sarà responsabile del BP, del tipo di struttura produttiva e del profilo di costo di produzione. Painificazione delle politiche di R&D e di controllo qualità. Specifica tempi e costi di realizzazione della struttura di produzione. Descrizione delle risorse umane necessarie per condurre e alimentare la struttura (profili, ruoli, competenze ed esperienze pregresse). Scelte di make or buy per la produzione ed esame di eventuali brevetti nuovi o esistenti.
  6. Network
    • Definizione di eventuali partner e del tipo di relazione intercorrente
  7. Strategia competitiva
    • Raggio di azione dell’attività di business, descrizione catena del valore e strategia di ingresso nel mercato. Tempi e costi per realizzarla.
  8. Relazione con altri business aziendali
    • Eventuali interazioni con altri business aziendali, implicazioni date dall’ingresso nel nuovo mercato. Descrizione possibili sinergie.
  9. Modello economico e finanziario
    • Conto Economico di esercizio del business, Stato Patrimoniale di supporto e proiezione dei Flussi di Cassa nel tempo. Definizione budget di cassa necessario. Definizione dei valori attesi dei vari indici di redditività economico/finanziaria.
  10. Conclusioni
    • Cosa si chiede e cosa si offre ai finanziatori, interni o esterni all’azienda. Riprende l’essenza della proposta imprenditoriale.
Ciclo funzionale del Business Plan

Presentazione del Business Plan

Il BP è un documento che riassume e presenta un progetto imprenditoriale. Come tale, è associato ad una richiesta di risorse necessarie per attuare il piano. La richiesta può essere rivolta al management interno di un’azienda oppure ad investitori esterni.

La modalità di comunicazione è molto importante. Se gli interlocutori sono imprenditori esperti del settore, la parte della strategia competitiva e di innovazione di prodotto sarà oggetto di grande attenzione. Se i potenziali investitori sono invece esterni al contesto di prodotto, ad esempio un fondo di gestione capitale di rischio, l’interesse fondamentale sarà invece sugli indici di redditività attesa e sule proiezioni dei flussi di cassa.

Aree di riferimento per un Business Plan

Strumenti informatici di supporto

Gli strumenti necessari sono gli applicativi del pacchetto Microsoft Office.

I consulenti di CAE Device possono aiutare le imprese a redigere con chiarezza e coerenza il proprio Business Plan. Le modalità di preparazione e di comunicazione potranno essere scelte collaborando con il Cliente, in modo proattivo e con la massima flessibilità.