Gestione di un Listino Prezzi Digitale

Impostare un listino prezzi è un’attività chiave per la gestione delle risorse umane ed elettroniche coinvolte nel processo commerciale.

Nella realtà professionale di un’azienda del settore secondario o terziario la gestione automatizzata del listino prezzi permette un risparmio notevole di tempo e denaro.

Per una buona gestione di un listino prezzi sono necessarie alcune premesse:

  1. Esistenza di una chiara strategia di vendita
    • Tipo di prodotto proposto (il listino prezzi è normalmente dedicato a prodotti standard).
    • Conoscenza del cliente target: a chi è rivolto il listino?
    • Definizione del canale: vendita diretta ad utilizzatori piuttosto che a distributori, punto vendita reale o virtuale.
    • Vendita diretta o tramite intermediari.
  2. Database coerente per i prodotti
    • Ogni prodotto codificato deve avere una descrizione leggibile, un costo aggiornato, una categoria di appartenenza e un prezzo al pubblico.
    • Gli attributi del punto precedente devono essere memorizzati in un database coerente ed aggiornato.
    • Le categorie di prodotto sono definite per area di interesse.
    • Aree di interesse più comuni: tipo di prodotto (core, accessori, ricambi, complementari), fascia di sconto, divisione commerciale di appartenenza, classe di disponibilità, canale di assegnazione.
    • Ogni categoria deve essere associata ad un tag di controllo.
Esempio di database centrale di prodotto

Gli obiettivi principali della gestione automatizzata di un listino prezzi sono:

  1. Rispondere in tempo reale alle richieste dei clienti
    • I clienti hanno spesso necessità di ricevere offerte commerciali in breve tempo. A volte una giornata è troppo. Le richieste dei clienti possono scontrarsi con uffici congestionati, risorse limitate e intermediari non sempre informati a dovere.
    • La gestione automatica delle offerte permette di creare un ambiente a prova di errore umano che possa essere utilizzato da chiunque sia abilitato ad emettere un’offerta in Azienda (dipendenti, agenti, intermediari).
    • Il sistema automatico emette offerte con prezzi coerenti e sconti limitati, in modo da velocizzare il processo di offerta commerciale e liberare risorse da concentrare nelle attività a più alto valore aggiunto
  2. Assicurare la sostenibilità economica della vendita
    • Attraverso la conoscenza dei costi associati si definiscono i criteri di sconto e profitto in modo coerente con gli obiettivi di redditività aziendale.
    • Si stabilisce un margine minimo sotto il quale la vendita si blocca in attesa di autorizzazioni esplicite del Responsabile Vendite.
    • I controlli di coerenza automatici nel foglio offerta automatico prevengono errori umani e impediscono l’emissione di documenti senza autorizzazione.
Esempio di controllo sulla sostenibilità economica dell’offerta: blocco per margine insufficiente
  1. Definire le condizioni di Vendita in modo sistematico
    • I termini di pagamento, resa e i tempi di consegna possono essere selezionati da appositi menu tra le alternative disponibili
    • Le condizioni generali vengono definite a priori e riportate come riferimento su ogni documento offerta emesso verso clienti
Esempio di sezione Condizioni di Vendita sull’offerta commerciale automatica
  1. Procedere con la digitalizzazione dei processi aziendali
    • Le informazioni contenute nelle offerte automatiche emesse dagli utenti sono archiviabili e indicizzabili automaticamente con facilità in un file Registro dedicato
Esempio di file Registro Offerte

La gestione automatizzata di un listino prezzi digitale genera dunque risparmi e vantaggi importanti:

  1. Drastica riduzione degli errori di prezzo verso clienti e aumento della trasparenza
  2. Riduzione del carico di lavoro per il personale di ufficio
  3. Minori sforzi di coordinamento per i Responsabili Vendite: i controlli sono automatici e le autorizzazioni sono strutturate a priori
  4. Aumento della soddisfazione dei clienti per la rapidità delle risposte e la struttura del servizio
  5. Informazioni per il futuro inserimento ordine già strutturate e disponibili sul foglio offerta

Lo schema logico dell’attività si configura come segue.

Schema logico

Lo strumento informatico più semplice e diffuso per l’attività di automatizzazione descritta è Microsoft Excel.

NOTA: Il processo di elaborazione elettronica delle offerte si può inserire all’interno di un sistema di qualità aziendale secondo le norme ISO 9001.

I consulenti di CAEdevice si occupano aiutare le Aziende Clienti nella definizione di alcuni o anche tutti i punti sopra descritti.